E ancora ti chiamo ti chiamo Chimera

15 Mag

Conferenza di Flaminio Gualdoni per la mostra

Pagine da un Bestiario fantastico. Disegno italiano nel XX e XXI secolo
in occasione della Notte europea dei musei

In occasione della Notte europe dei musei, si terrà sabato 15 maggio alle ore 21.00 a Palazzo Santa Margherita in corso Canalgrande 103 a Modena la conferenza di Flaminio Gualdoni per la mostra Pagine da un bestiario fantastico. Disegno italiano nel XX e XXI secolo dal titolo E ancora ti chiamo ti chiamo chimera.

L’evento trae spunto dall’omonimo saggio in catalogo a firma di Flaminio Gualdoni, storico dell’arte e fondatore della Raccolta del Disegno museale, curatore insieme con Silvia Ferrari e Serena Goldoni della mostra.

Un vivace calembour, una vertigine critica e letteraria, un esercizio di stile e di contenuto nel mare magnum di citazioni e contributi fondamentali che critica, letteratura, filosofia, teologia, ragione, conoscenza, storia e fantasia hanno giocato in secoli di dissertazioni sul tema dell’animale. Un’esegesi dal ritmo incalzante, un testo per certi versi musicale, uno spartito poetico dove ragionamento e periodare fanno da contrappunto alle note di un immaginario pentagramma.

“Abbiamo inventato la metropoli – si legge nel testo – abbiamo sterilizzato l’idea di naturale, abbiamo assassinato l’idea della divinità: ma non ci siamo liberati dell’animale”.

sabato 15 maggio 2010, ore 21.00

Palazzo Santa Margherita

Corso Canalgrande 103, Modena

L’evento è ad ingresso gratuito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: