SALDI TRANQUILLI

28 Giu

DA SABATO 3 LUGLIO I SALDI DI FINE STAGIONE
ASCOM BOLOGNA LANCIA LA CAMPAGNA

Sabato 3 luglio scattano in tutta l’Emilia Romagna i saldi che per quanto riguarda il periodo estivo termineranno Sabato 4 settembre.

“Con l’avvio degli sconti di fine stagione, anche quest’anno, ASCOM BOLOGNA mette in campo l’iniziativa ‘Saldi Tranquilli’, per assicurare massima trasparenza e garanzia al periodo più atteso dello shopping” – così afferma il Presidente Enrico Postacchini che conclude: “Ricordiamo inoltre ai commercianti del Centro storico di Bologna che quest’anno, dal 1 Luglio, le telecamere di Sirio saranno spente alle ore 18.00 e non più alle ore 20.00, permettendo così un maggiore accesso in questa zona della città. Per chi fosse interessato alcune autorimesse associate ad Ascom Bologna applicheranno tariffe fino ad un massimo di 2,50 euro all’ora dalle ore 18.00 fino alla chiusura delle stesse.”
Saldi Tranquilli è una sorta di ‘bollino blu’, sinonimo di assoluta tutela, pensato all’insegna della grande correttezza che da sempre caratterizza il ‘rapporto’ tra ASCOM BOLOGNA ed i consumatori.
“Saldi Tranquilli” si articola in due diversi momenti. Il primo principalmente centrato sulla clientela vista come referente fondamentale di una campagna informativa per rendere note le norme che regolano un corretto svolgimento dei saldi.
Il secondo momento, invece, è rivolto soprattutto agli operatori commerciali per i quali ASCOM BOLOGNA ha attivato un numero di telefono cui rivolgersi (tel. 051-6487.411 – dal lunedì al venerdì. Orario: 10.30-12.30 e 14-17) per avere delucidazioni sull’applicazione della disciplina dei saldi di fine stagione.
Al riguardo, si ricordano brevemente alcuni principi generali:

Comunicazione:
le vendite di fine stagione devono essere segnalate al Comune (per Bologna al Quartiere) con almeno 5 giorni di anticipo indicando il periodo prescelto entro i limiti sopra indicati.
Esposizione dei prezzi: come in tutte le vendite speciali esiste l’obbligo di esporre al pubblico il prezzo iniziale, la percentuale di sconto e il prezzo scontato.
Pubblicità: gli estremi della comunicazione al Comune e la durata dei saldi devono essere indicati in tutte le pubblicità comunque e dovunque realizzate. Sul punto vendita possono comparire una sola volta purché in maniera “evidente” e leggibile dall’esterno. Le asserzioni pubblicitarie devono essere chiare e non indurre in equivoco.
Pagamenti elettronici: i negozi convenzionati devono normalmente accettare carte di credito e bancomat.
Disposizione della merce: al fine di non indurre il consumatore in errore, è fatto obbligo di disporre le merci offerte in saldo in maniera inequivocabilmente distinta e separata da quelle che eventualmente siano contemporaneamente poste in vendita alle condizioni ordinarie. Qualora tale separazione non sia praticabile, la vendita ordinaria viene sospesa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: