Pino Cacucci legge Tahar Ben Jelloun

6 Lug

Una spettacolo per raccontare la legge Bossi-Fini in collaborazione con il Centro Interculturale Zonarelli
E per la mini-rassegna Scrittori leggono scrittori:
Pino Cacucci legge Tahar Ben Jelloun

nell’ambito della rassegna La Scena dell’Incontro – III edizione Luglio 2010
A cura della Compagnia del Teatro dell’Argine
Giovedì 8 luglio (a partire dalle ore 21.00 – Giardini di via Filippo Re)
prosegue la rassegna La Scena dell’Incontro con due appuntamenti: un reading di Pino Cacucci e lo spettacolo La Legge – Storie ai margini della Bossi-Fini del Gruppo teatrale Zonarelli/ Teatro dell’Argine.

La serata di giovedì 8 luglio inizia alle ore 21.00 con Pino Cacucci che legge Tahar Ben Jelloun nell’ambito della mini-rassegna di readings Scrittori leggono scrittori: mezz’ora in compagnia della scrittura del notissimo autore e giornalista marocchino. Accompagnato dalle tastiere di Marco Dalpane, il grande scrittore Pino Cacucci leggerà brani tratti da Creatura di sabbia, storia di una bambina che, per volere del padre, in un paese senza età quale è il Marocco oggi, viene cresciuta come un maschio a dispetto della fisiologia; e da Giorno di silenzio a Tangeri, nel quale la noia e l’angoscia spingono un vecchio a cercare compagnia tra le persone del suo passato.

A seguire, alle ore 21.30, il Gruppo teatrale Zonarelli/ Teatro dell’Argine presenta La Legge – Storie ai margini della Bossi-Fini: uno spettacolo itinerante, nel quale tanti percorsi diversi si incrociano, nel quale sono raccontate tante versioni della stessa storia. Venti attori, venti personaggi, dieci italiani e dieci migranti. Per ognuno di loro la normativa sull’immigrazione significa qualcosa di diverso. Per ognuno di loro la legge ha conseguenze diverse sulle rispettive vite, 20 punti di vista diversi che corrisponderanno a 20 percorsi che gli spettatori potrebbero fare, guidati in una sorta di labirinto di situazioni, da un attore che gli darà la propria versione dei fatti prima di arrivare ad un finale in cui tutti i destini si incrociano. Lo spettacolo, ispirato ad una serie di esperienze vere vissute ai margini della legge Bossi-Fini e raccolte tramite interviste, è stato realizzato in collaborazione con le Associazioni Sopra i Ponti, Il Ventaglio, Annassim e il Centro Interculturale Massimo Zonarelli nell’ambito del Progetto di rete “Dallo stare insieme al fare insieme. Il centro interculturale per la società accogliente” – anno 2010, realizzato insieme a VOLABO.

La Scena dell’Incontro è organizzata nell’ambito di Molteplicittà e di Bologna Estate 2010;  con il sostegno di Legacoop; è patrocinata da Comune di Bologna, Comune di San Lazzaro di Savena, Provinca di Bologna e Regione Emilia-Romagna; e realizzata con la collaborazione di Fondazione ATER Formazione; Accademia di Belle Arti di Bologna, Dipartimento di Arti Applicate – Scenografia; Associazione Mosaico di Solidarietà e Cooperativa L’Arca di Noè nell’ambito del progetto SPRAR del Comune di Bologna; Associazioni Sopra i Ponti, Il Ventaglio, Annassim e Centro Interculturale Massimo Zonarelli nell’ambito del Progetto di rete “Dallo stare insieme al fare insieme. Il centro interculturale per la società accogliente” – anno 2010, realizzato insieme a VOLABO.

ITC Teatro di San Lazzaro
tel. 051 627.0150 –info@itcteatro.it – www.itcteatro.it – FB La Scena dell’Incontro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: